Dimagrire camminando per perdere peso velocemente

Dimagrire Camminando, dopo la corsa ecco il sistema più sano

Perdere peso camminando è un sistema perfetto per mantenersi in forma e bruciare calorie                

Camminare può diventare un vero e proprio sport, se si osa ad andare oltre il limite della passeggiata serale. Inoltre può essere meno stressante di fare una dieta dimagrante.

Non sarà come correre una maratona ma i risultati per perdere peso si faranno presto vedere se l’attività è fatta con costanza.

Sono molti i benefici di camminare con costanza: non solo mantenere sotto controllo il peso ma anche riduce il colesterolo, abbassa la pressione arteriosa, previene le malattie cardiovascolari, riduce il rischio di diabete ed inoltre rende felici!

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia di camminare il doppio rispetto a quanto cammina quotidianamente una persona normale (circa 10000 passi al giorno)

Camminare per dimagrire

Prima di iniziare questa bellissima attività per perdere peso è importante conoscere alcune cose molti importanti, prima per evitare di fare sforzi inutili ma soprattutto per imparare a camminare correttamente e quindi mantenersi in forma e perdere peso nel modo corretto.

Conoscere la frequenza cardiaca di allenamento

Conoscere la propria frequenza cardiaca di allenamento è una cosa fondamentale per evitare sforzi inutili e praticare la camminata nel modo giusto per bruciare i grassi e dimagrire.

Tutti hanno una loro frequenza cardiaca ottimale per allenarsi ed è influenzata da diversi fattori genetici, dall’età e dal grado di attività fisica.

Un buon punto di partenza per calcolare la frequenza cardiaca è quello di sottrarre alla cifra 220 la propria età. Il numero che risulta è la massima frequenza che difficilmente si riuscirà a mantenere per più di qualche minuto.

Ma da questa è possibile calcolare il minimo e il massimo entro cui mantenere la frequenza durante la camminata. Rispettivamente il 60% e il 90%.

esempio:

un soggetto di 35 anni

Freq=220-35=185

Minima frequenza= 60% di 185 = 111

Massima frequenza= 90% di 185 = 166

Quindi un soggetto di 35 anni, mentre cammina per perdere peso dovrebbe mantenere una frequenza cardiaca compresa tra un minimo di 111 e un massimo di 166

Utilizzando un cardio frequenzimentro è molto semplice mantenere monitorato questo valore

Come camminare per dimagrire?

Camminare velocemente permette di perdere peso, ma non significa correre, significa fare passi corti ma più frequenti. Questo permette anche di mantenere un ritmo costante.

Se camminare per dimagrire significa essere al limite della corsa bisogna fare attenzione a come si appoggia il piede, non bisogna usare solo l’avampiede ma appoggiare prima il tallone e poi la pianta del piede.

Per farlo nel modo corretto è fondamentale un p’o di allenamento e delle scarpe adatte alla camminata.

Queste scarpe infatti sono progettate per dare il massimo sostegno e stabilità nella camminata, evitare tendiniti e traumi da urti accidentale

Se è importante avere delle scarpe adatte alla camminata per dimagrire è altrettanto importante scegliere di camminare su diverse superfici e quindi avere delle scarpe adatte a diversi terreni diventa fondamentale per fare l’esercizio nel modo corretto.

Scarpe per camminata in offerta su amazon

Affrontare la camminata dimagrante Per affrontare la camminata per dimagrire occorre avere gli stimoli giusti. Camminare in compagnia è sicuramente il primo stimolo, si eviterà la noia ed inoltre sarà possibile fare qualche km in più senza accorgersene. Se corri da solo puoi ascoltare della musica per darti la carica giusta Un altro sistema per scacciare la noia è cambiare percorso spesso o allungarlo di qualche chilometro ogni 2 settimane per aumentare l’impegno e bruciare grassi ancora di più. Durante la camminata è importante muovere le braccia in avanti e indietro alternandole per dare il ritmo e pompare il sangue nella parte alta del corpo. Questo aiuta ad ossigenare i tessuti e a bruciare più calorie. Intervallo di allenamento L’intervallo di allenamento cardio è ottimale per bruciare grassi e calorie se mantieni la frequenza cardiaca tra il 60% e il 90% della massima frequenza. Inizia a camminare a 60% della tua frequenza e quindi accelera qualche minuto per arrivare al 90%. Per stabilire quanto camminare al 90% puoi prendere dei punti di riferimento lungo il percorso oppure usare un cardio frequenzimetro a torace o un braccialetto fitness per mantenere sotto controllo l’intensità del tuo allenamento

Libri Bestsellers per iniziare a camminare e dimagrire

Seguici anche su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *